mercoledì 8 luglio 2009

Le dodici strofe più travolgenti della canzone italiana.

Le recenti performance canore di Matteo Salvini ci restituiscono l'immagine di una nuova generazione di politici in preoccupante calo di creatività. Niente da dire sulla musica, ma sulle parole c'è, a detta di tutti, ampio margine di miglioramento.
Forse è proprio questo il momento giusto per andare a selezionare le dodici strofe più travolgenti della canzone italiana.

Ecco le mie proposte, con l'unico limite di non selezionare più di un pezzo per cantante o gruppo.

E canto "Please don't let me be misunderstood"
mentre parcheggio nel parcheggio l'Alfasud.
1. Elio e le Storie Tese "Discomusic"

M’hai guardato. Hai taciuto.
Ho pensato: "Beh, son piaciuto".
2. Fred Buscaglione "Eri piccola così" (parole: Leo Chiosso)

Tu non perderti quest'ultima occasione di fuggire dalla noia quotidiana
insieme a me a Copacabana, a Copacabana, a Copacabana
tatta tata tata tata tata ta taita ta ta ta
ah papu pabu pabu
papua paba pabu
te te te, ta ta ta, ta te, ta te tatata tata.
3. Stefano Bollani ("Copacabana")

Fate attenzione alla differenza tra camminare e nuotare.
4. Claudio Cecchetto "Gioca Jouer"

No non mi va preferisco restare qui
ho la vacca ed il maiale non li posso abbandonar così
pompar l'acqua del canale poco fieno nel fienile troppo da fare...
5. Lucio Battisti - Le allettanti promesse (parole: Mogol)

Tra le stelle sprinta e va.
6. Actarus "Ufo Robot Ufo Robot" (parole: L. Albertelli)

Usciamo a Nottingam sud, e andiamo a casa di mia nonna.
Lei ti capirà, ha dei parenti in città.
Ad Ankara. Ankara uno Lazio zero.
Scusa Ameri, per me è molto duro.
7. Squallor "Nottingam"

L'altra sera al ristorante
ho mangiato molti cibi.
8. Riz Samaritano "Cadavere spaziale"

Cammina avanti vai
che adesso vengo anch'io
amore dai spingi sul gas.
9. Nada "Ti stringerò" (autori: Mauro Lusini, Gerry Manzoli)

E invece sto sdraiato
Senza fiato
Scotto come il tagliolino al pesto che ho mangiato.
10. Daniele Silvestri "Salirò"

Non voglio esser solo
che fondamentalmente poi m'annoio
il fuoco è bello sì ma brucia.
11. Afterhours "Baby Fiducia"

Oba-ba-lu-ba ti può dare quello che vuoi tu
Ad occhi chiusi puoi trovare l'isola del sud.
12. Daniela Goggi "Oba-ba-lu-ba" (parole: Franco Castellano, Giuseppe "Pipolo" Moccia)

Votate la vostra preferita o proponetene altre!

Nota: Gli autori sono indicati solo se diversi dall'interprete o, nel caso di gruppi, dai componenti della band.

7 commenti:

droppinglight ha detto...

direi che ufo robot rasenta la perfezione lirica... citerei anche quei simpaticoni del gemboys con :
" non dire mai
che non è il caso o
' prova a respirare col naso' "

segno che basta dire le cose nel modo giusto ..

elena ha detto...

A me ultimamente viene sempre da canticchiare " è mai possibile porco d'un cane che le avventure in codesto reame debban risolversi tutte con grandi puttaaaane" (carlo martello ritorna dalla battaglia di poitiers- de andrè)...non riesco a trattenermi dall'accennarla!

Deboroh ha detto...

Propongo l'immarcescibile

nelle sale d'attesa viaggiatori stanchi
si grattano un po' il pube e un poco i fianchi
Cocco fresco cocco bello non è che mi diverta molto
cocco fresco cocco bello non è che mi diverta
Ombretta colli "Cocco fresco cocco bello" (non sono riuscito a trovarne l'autore, ma vista la profondità potrebbe essere la cantante stessa)

mirko ha detto...

buscaglione è il top!!!!

Anonimo ha detto...

e dopo Nada ci starebbe bene "Vengo anch'io, no tu no"

Anonimo ha detto...

Il postino/temuto cecchino assassino/soppesa la busta, la annusa/riconosce l'odore e mi squadra con severità (Pacifico - "Il Postino")

Anonimo ha detto...

Colpevolmente in ritardo voto Manuel perchè adoro il modo in cui scrive.

non ci sono gli Skiantos, come mai?