venerdì 18 aprile 2008

La sinistra, la destra.

Prima delle elezioni giravano in rete, come già nel 2006, diverse applicazioni che ti chiedevano di rispondere ad alcune domande e poi, in base alle risposte, ti indicavano quale dei partiti in lizza era più in sintonia con le tue idee. Una, in particolare, ti portava misteriosamente sempre verso l'Italia dei Valori. Ne avevamo fatta una scherzosa anche noi a Caterpillar nel 2006 per scegliere il candidato della Sinistra a Palazzo Marino.
Incidentalemente ce n'è una anche abbastanza simile per scegliere la razza canina più adatta alle tue esigenze. Questa, a parte il fatto che è in inglese, è ben congegnata perché per ognuna delle tredici domande (es. "Di quale taglia deve essere il tuo cane?") ti chiede anche di indicare, oltre alla risposta, quanto per te quella domanda sia rilevante per la scelta del cane. Es. lo voglio grande, ma non è molto importante, oppure: lo voglio molto piccolo ed è estremamente importante che sia così.
Mi domandavo però se ci fossero delle domande, al di là delle singole elezioni, per decidere "in assoluto" se si è di sinistra o di destra.
E ripensando alla polemica di qualche anno fa sulla tassa di successione penso che una domanda in merito sia sufficientemente discriminante.
In pratica: se muore un signore che ha un milione di euro sul conto corrente, quanti pensi sia giusto darne agli eredi e quanti secondo te devono andare in tassa di successione?
(Per la purezza dell'indagine dobbiamo assumere la condizione - abbastanza irreale - che la parte tassata non venga in alcun modo sprecata - o peggio - ma messa interamente a frutto per la comunità).
Tu come ripartiresti il milione di euro tra eredi e fiscalità generale?
Poi cercheremo altre domande...

6 commenti:

Anonimo ha detto...

io direi un 10% se non il 5% allo stato il restante in eredità. zeta

Anonimo ha detto...

Forse sono troppo di destra, ma non capisco perché se un patrimonio passa di mano debba essere tassato. Si tassa solo il reddito, non il gruzzolo (grande o piccolo che sia) che si tiene sotto il materasso.

eddy ha detto...

quoto zeta

mazzo ha detto...

oltre a una certa cifra devono essere tassate. 12,5% , come se fosse la tassazione di una rendita su polizza vita. non sulle cifre di basso importo, ma penso che se sul milione di euro lo stato trattiene 125.000 euro gli eredi potranno esser comunque felici.anzi mettiamo un paletto.tipo una franchigia.200.000 euro. da lì in su andiamo a tassare. quindi sul milione andiamo a tassare 800.000. al posto del milione che a nessuno di noi mai capiterà, ipotizziamo 300.000 euro(anche questo difficile,però):100.000 al 12,5%. sono 12.500 euro. quindi agli eredi vanno 287.500. penso sia equo. no?

mazzo ha detto...

a dire il vero la franchigia (non nei termini che ho messo nel mio intervento) è gia stata reintrodotta nella scorsa finanziaria : http://www.businessonline.it/news/3244/ritorna-tassa-successione-con-finanziaria.html

Marco Ardemagni ha detto...

Io sono favorevole a una tassa di successione oltre a una certa cifra. Lo spiego in un post di oggi.